ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lione capitale delle luci

Lettura in corso:

Lione capitale delle luci

Dimensioni di testo Aa Aa

La maestosa statua di Luigi XIV avvolta nella magia di una sfera di neve nella centrale Place Bellecour, una scenografia che regala uno spettacolo di luci e colori forse unico al mondo. E’ la Festa delle Luci che ogni anno porta a Lione milioni di persone. “Mi fa sognare, è davvero bello” – dice una turista.

La città dei due fiumi, la seconda della Francia per quattro giorni si trasforma sotto la magia di settanta spettacoli. Le facciate degli immobili, come quella del Teatre des Celestins, le piazze e i giardini pubblici accompagnano i visitatori in un suggestivo percorso. “Credo sia grandioso – dice un ragazzo perché spesso in Francia gli eventi culturali sono gratuiti e si svolgono in strada, diversamente da altri Paesi europei”.

La Festa delle Luci è anche la Festa dell’immaginazione, dove una delle ormai rare cabine telefoniche si trasforma in acquario per fare sognare. Costata quasi 2 milioni di euro, la festa è arrivata quest’anno alla sua nona edizione. Ma si tratta solo della versione laica. La tradizione religiosa esiste invece da più di 150 anni, quando i lionesi promisero di celebrare ogni anno la Madonna per ringraziarla di averli salvati dalla peste.