ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

All'estero in caso di problema in aiuto i consolati dei 27

Lettura in corso:

All'estero in caso di problema in aiuto i consolati dei 27

Dimensioni di testo Aa Aa

Andare all’estero, avere un problema e non sapere a chi rivolgersi. La prima cosa da fare è cercare il consolato del proprio Paese.

Ma dovrebbe essere possibile contattare qualsiasi altro consolato dei 27.

Così la Commissione, che ricorda che stando al nuovo trattato europeo, i cittadini europei possono rivolgersi al consolato di un altro stato membro se non vi è una rappresentanza del proprio Paese.

In pochi lo sanno, a non aiutare il fatto che i regolamenti dei consolati differiscono fra loro e la cooperazione non è semplicissima.

Bruxelles chiede ai 27 di dare impulso alla misura ricordando cosa si può fare in caso di perdita di passaporto, arresto o di morte.

I 27 lancieranno una campagna informativa sui servizi consolari congiunti.

Le situazioni più complesse riguardano i casi di incidenti e morti, il rimpatrio delle salme risulta sempre problematico sempre molti problemi.

Stando ai dati della Commissione ogni anno gli europei fanno circa 80 mila viaggi fuori dal territorio comunitario.