ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA-Iran: argomento nella campagna elettorale dei democratici americani per le primarie

Lettura in corso:

USA-Iran: argomento nella campagna elettorale dei democratici americani per le primarie

Dimensioni di testo Aa Aa

La polemica sull’Iran s’impone nella campagna elettorale americana e diventa un argomento di confronto e di scontro fra i candidati democratici in lotta per l’investitura a un mese dalle prime primarie nell’Iowa. Durante un raduno elettorale, Hillary Clinton, che è in testa nei sondaggi, ha accusato il suo principale sfidante Barak Obama di non avere il coraggio di sostenere le proprie idee:

“Quando si è trattato di discutere sull’Iran – ha detto Clinton – io ho preso la parola in Senato a favore di un massiccio ricorso alla diplomazia, uno dei miei concorrenti ha fatto una scelta diversa: non si è manifestato”.

Obama finora era indietro di una decina di punti nei confronti di Clinton, ma sta riguadagnando terreno. Nell’Iowa, ritenuto fondamentale per la campagna, viene dato da alcuni in vantaggio, da qui l’inasprirsi dei toni:

“La mia sfidante non è stata in grado di dire che io ho votato per la guerra in Iraq perché non l’ho fatto. Non può dire adesso che ho concesso a Bush il beneficio del dubbio sull’Iran, perché di dubbi non ne ho mai avuti”.

Il terzo incomodo fra i due contendenti è l’ex candidato alla vice presidenza John Edwards, che, partito in sordina, sta lentamente guadagnando consensi.