ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premier polacco Tusk per la prima volta in visita ufficiale a Bruxelles. Non firmera' la carta dei diritti

Lettura in corso:

Il premier polacco Tusk per la prima volta in visita ufficiale a Bruxelles. Non firmera' la carta dei diritti

Dimensioni di testo Aa Aa

Stenta a partire il nuovo corso europeista della Polonia di Donald Tusk. Il neo eletto premier, per la prima volta a Bruxelles, affronta con il presidente della commissione europea Barroso il nodo del carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea. Tusk non firmera’ nonostante le aperture della campagna elettorale.

“Abbiamo l’opportunita’ di affrontare un’ampia serie di questioni – ha dichiarato Tusk in conferenza stampa – questioni anche spinose, ma ci sara’ fiducia reciproca e dialogo se entrambe le parti saranno pronte non solo ad assumersi, ma a condividere la responsabilita’ dell’ intero progetto. In questo caso un accordo si raggiungera’ facilmente”.

Tusk, favorevole alla Carta, non la firmera’. Preferisce che sia il parlamento a votarla, consapevole della difficolta’ di ottenere la necessaria maggioranza dei due terzi. I partiti di opposizione e soprattutto il presidente Kazchinski faranno di tutto per affossarla.