ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione: più trasparenza e concorrenza nel mercato delle armi in Europa

Lettura in corso:

Commissione: più trasparenza e concorrenza nel mercato delle armi in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mercato delle armi e degli equipaggiamenti militari in Europa manca di trasparenza.

Per questo la Commissione intende adottare una serie di misure per introdurre più concorrenza e flessibilità nella normativa, finora rigida e poco rispettata, che regola un settore tanto delicato.

Altrimenti, secondo Bruxelles, è difficile garantire un vero sviluppo della tecnologia militare europea.

“Il libero mercato non basta, i carri armati non sono lavatrici. – dice Ulf Hammerström, direttore dell’agenzia europea per la Difesa – Serve uno sforzo a livello comunitario e intergovernativo per creare un’industria della difesa forte”.

La posta in gioco è alta: in tutto i 27 spendono 170 miliardi di euro in armi e equipaggiamenti militari.

La difficoltà è trovare un equilibrio tra la trasparenza e l’apertura alla concorrenza da una parte, e dall’altra le esigenze in materia di sicurezza invocate da ciascuno stato.