ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Testa a testa tra "Sì" e "No" al referendum

Lettura in corso:

Testa a testa tra "Sì" e "No" al referendum

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ deciso a portare a termine la sua rivoluzione e passare a quello che chiama il “socialismo del ventunesimo secolo” il presidente venezuelano Hugo Chavez. Gli ultimi preparativi per il referendum costituzionale in programma oggi in Venezuela si sono svolti nell’incertezza del risultato. Tra il “Sì” e il “No” si profila un testa a testa e Chavez sa di giocarsi tutto.

Fino all’ultimo ha provato a convincere gli elettori ad accogliere il pacchetto di riforme proposte. La più importante delle quali gli permetterebbe di ricandidarsi, potenzialmente, all’infinito. Rigorosamente vestito di rosso, ha chiuso la campagna per il “Sì” minacciando di lasciare senza una goccia di petrolio gli Stati Uniti, che accusa di fomentare l’opposizione e di volere destabilizzare il voto.

Giovedì in più di centomila hanno manifestato contro le modifiche alla Costituzione, che prevedono anche la fine dell’autonomia della Banca Centrale. Ora saranno i sedici milioni di elettori a decidere se stare con Chavez oppure no.