ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eta: partiti spagnoli uniti dopo l'uccisione di un agente in Francia

Lettura in corso:

Eta: partiti spagnoli uniti dopo l'uccisione di un agente in Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

I partiti spagnoli si riavvicinano nella lotta contro i terroristi dell’Eta. È l’effetto dell’agguato di ieri, in Francia, in cui è rimasto ucciso sul colpo un agente della Guardia Civil spagnola, mentre un suo collega è stato ferito gravemente, ma si trova ormai in stato di morte cerebrale.

Maggioranza e opposizione uniti hanno indetto per martedì una manifestazione contro il terrorismo: è la prima volta che accade da diversi anni.

E un appello all’unità è quello che ha lanciato il premier Zapatero: “Quarant’anni bui di storia del terrorismo non sono bastati all’Eta per misurare la forza della società spagnola. Centinaia di morti non sono bastati a mettere in chiaro che non vinceranno mai con l’uso della violenza. Oggi più che mai, i terroristi devono sapere che siamo tutti uniti contro di loro”.

Un appello accolto dal leader del partito popolare Mariano Rajoy: “Voglio esprimere l’appoggio a tutte le forze di sicurezza dello Stato e al governo per mettere fine all’organizzazione terroristica Eta”. Gli aggressori, due uomini e una donna, sospettati di essere membri dell’organizzazione separatista basca, sono ricercati dalla gendarmeria di Bordeaux. I funerali dell’agente Raùl Centeno si svolgeranno domani alle 13 a Madrid.