ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Darfur: solo un terzo delle truppe pronte per la missione internazionale

Lettura in corso:

Darfur: solo un terzo delle truppe pronte per la missione internazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Promesse non mantenute in Darfur. Il primo gennaio la forza internazionale di mantenimento della pace inizierà la sua missione nella tormentata regione del Sudan con solo un terzo degli effettivi previsti. E questa è solo la più ottimistica delle previsioni, dice il Generale Martin Luther Agway, il comandante della forza composta da truppe dell’Unione africana e dell’Onu: “Se pensate che verrà chiesto a un contingente di 6-9 mila soldati di fare il lavoro di almeno 20-26 mila, capite che ci aspetta un compito di dimensioni erculee”.

Ma Agway non perde la speranza: “Se vogliamo vedere la fine delle sofferenze in Darfur, dobbiamo riuscire in questo compito, e questa è ora anche la sfida dei popoli che il governo e la popolazione del Sudan considerano loro amici”. Oltre ai soldati, mancano all’appello anche i 24 elicotteri promessi dalle potenze occidentali. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon accusa per i ritardi il governo di Khartoum, che starebbe imponendo pesanti limitazioni logistiche.