ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela decide su Costituzione. Chavez minaccia Stati Uniti

Lettura in corso:

Venezuela decide su Costituzione. Chavez minaccia Stati Uniti

Dimensioni di testo Aa Aa

Una vigilia di voto infuocata accompagna il venezuela al referendum costituzionale. Il Presidente Hugo Chavez si è scagliato contro gli Stati Uniti, mentre dal centro di Caracas invitava decine di migliaia di sostenitori a dire “sì” alle modifiche della Costituzione oggetto della consultazione di domani.

“Fate sapere al governo degli Stati Uniti – ha detto un Chavez vestito di rosso e sorridente – che, se la cosiddetta operazione ‘Tenaglia’ sarà messa in atto questa domenica, o lunedì o in un altro momento, non ci sarà più una sola goccia di petrolio per gli Stati Uniti”.

Il riferimento è al presunto piano che la Cia avrebbe orchestrato con l’opposizione per destabilizzare il Paese in caso di vittoria del “sì”. Chavez se la prende anche con la Spagna: non perdona il Re Juan Carlos per avergli detto di stare zitto durante il vertice di Santiago del Cile.

Il referendum di domani, dal risultato incerto, prevede una serie di modifiche alla Costituzione. Tra queste, l’estensione dellla durata del mandato presidenziale e l’abolizione del limite al numero dei mandati. Il Venezuela è il quarto fornitore di petrolio degli Stati Uniti. Bush è avvisato.