ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornata della lotta all'Aids: Montagnier ammonisce giovani

Lettura in corso:

Giornata della lotta all'Aids: Montagnier ammonisce giovani

Dimensioni di testo Aa Aa

Sette secondi e mezzo. Nel mondo, ogni giorno, qualcuno viene colpito dal virus dell’Hiv ogni sette secondi e mezzo. Oggi, primo dicembre, la Giornata Mondiale della Lotta all’Aids ricorda le quasi seimila persone che quotidianamente muoiono per la malattia e gli oltre 33 milioni di sieropoisitivi.

Luc Montagnier, il virologo che scoprì il virus nel 1981, mette in guardia. “Le giovani generazioni – dice – non hanno avuto esperienza della prima fase di diffusione della malattia, durante la quale molte persone, se non tutte, sono morte di Aids. La situazione non è soddisfacente, poiché le campagne di prevenzione non sono seguite”.

E in molti Paesi europei sono proprio i più giovani i meno informati. Secondo alcune statistiche, poi, più della metà dei ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni, non teme il contagio. Anche a loro si rivolge una campagna pubblicitaria a livello europeo che invita a non abbassare la guardia.