ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Galileo si rimette in moto, l'Ue trova l'accordo senza la Spagna

Lettura in corso:

Galileo si rimette in moto, l'Ue trova l'accordo senza la Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Riparte il progetto Galileo. I Paesi dell’Unione europea hanno raggiunto a maggioranza un accordo per sbloccare il progetto di navigazione satellitare, che ha un ritardo di cinque anni. Lanciato dalla Commissione e sviluppato in collaborazione con l’Agenzia spaziale europea, Galileo fornirà all’Unione europea una tecnologia indipendente rispetto al Gps americano e al Glonass russo.

“Galileo diverrà la punta più avanzata della tecnologia europea – ha detto il commissario ai Trasporti, Jacques Barrot – . E assicurerà l’indipendenza strategica ed economica. La navigazione spaziale sarà nei prossimi anni un indicatore della potenza dei Paesi nel mondo”.

L’accordo non è stato sottoscritto dalla Spagna, che chiedeva di avere, al pari di Italia e Germania, un centro di controllo al suolo della rete dei satelliti. La Germania, che venerdì aveva votato contro il finanziamento per 2,4 miliardi di Galileo, ha poi ottenuto assicurazioni sulla partecipazione delle proprie industrie.

Madrid ha protestato dicendo che il voto non è valido per mancanza dell’unanimità. Ma il servizio legale dell’Unione Europea lo ha confermato.