ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni politiche in Croazia, pensando all'ingresso nell'UE

Lettura in corso:

Elezioni politiche in Croazia, pensando all'ingresso nell'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

La Croazia va alle urne per le elezioni politiche, un voto che sa di Europa, visto che il prossimo governo dovrà gestire le ultime fasi della trattativa per l’ingresso nell’Unione Europea. La previsione è che il negoziato possa concludersi entro un paio d’anni. Fra gli elettori anche i 20mila della comunità italiana dell’Istria e di Fiume, chiamati a eleggere un loro rappresentante al parlamento di Zagabria.

A fronteggiarsi sono il blocco di centro-destra del premier uscente Ivo Sanader e il centro-sinistra guidato dai socialdemocratici di Zoran Milanovic. Sanader, leader del partito Comunità democratica croata, è primo ministro dal 2003. In campagna elettorale ha rivendicato la stabilizzazione economica del paese ottenuta a colpi di privatizzazioni, ma anche grazie al boom del turismo.

Sanander è un fervente europeista, così come il suo sfidante Milanovic che, per convincere gli elettori, ha puntato soprattutto sulla lotta anti-corruzione e sulla questione sociale, promettendo interventi a favore dei meno abbienti. In caso di vittoria del centro-sinistra, comunque, la poltrona di premier non andrà a Milanovic ma all’economista Ljubo Jurcic, figura ritenuta più consensuale.