ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Croazia al voto: incertezza su risultato

Lettura in corso:

La Croazia al voto: incertezza su risultato

Dimensioni di testo Aa Aa

Vigilia elettorale più che mai incerta in Croazia. Quasi quattro milioni e mezzo di elettori devono scegliere chi dovrà condurli nell’Unione euroepa. I cittadini della diaspora croata hanno però già iniziato a votare. Nel mondo sono più di 400.000. In Germania, ad esempio, i croati sono quasi 40.000. Molti di loro sono qui da lungo tempo, come una signora di Zagabria che racconta di essere arrivata a Stoccarda 41 anni fa.

In Bosnia Erzegovina, la comunità più cospicua. Qui, il partito conservatore è il favorito. Un cittadino esprime la sua contentezza nel potere votare. Per la Croazia queste sono le quinte elezioni politiche dall’indipendenza post-jugoslava, ottenuta nel 1991.

A campagna elettorale ormai chiusa, gli ultimi sondaggi prevedono un testa a testa fra i Conservatori della Comunità Democratica croata del premier uscente Ivo Sanader e l’opposizione social-democratica. Alla testa del partito c‘è Zoran Milanovic, ma, in caso di vittoria non sarà lui il premier, bensì l’economista Ljubo Jurcic.

La Croazia si appresta a diventare il 28 membro dell’Unione europea e i negoziati potrebbero concludersi nel 2009. Chiunque vinca le elezioni, dunque, dovrà occuparsi di portare a termine le riforme profonde che l’integrazione al mercato europeo richiede.