ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Fiera del Miliardario: solo per super-ricchi, per la terza volta a Mosca

Lettura in corso:

La Fiera del Miliardario: solo per super-ricchi, per la terza volta a Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Spendono e spandono. Un’auto di lusso non gli basta se non è tempestata di pietre preziose. Sono i frequentatori della Fiera del Miliardario che si è aperta a Mosca. Chiamateli nuovi ricchi, oligarchi, milionari o miliardari. Il concetto è chiaro: sono qui perchè non hanno problemi di portafoglio. E la Fiera – che è una fiera itinerante – è tornata qui per la terza volta proprio perchè, scontato dirlo, è qui che gli acquirenti non mancano. Lo spiega il fondatore della Fiera del Miliardario, Yves Grijath:

“E’ il mercato con la crescita più rapida al mondo per i prodotti di lusso. Quella moscovita poi è una mentalità dinamica, molto ambiziosa. E i russi sono un popolo molto orgoglioso, carattere che s’adatta bene allo spirito di questo salone. La Fiera del Miliardario è un fatto d’orgoglio e d’ambizione. Oltre, ovviamente, al grande potere d’acquisto che si trova qui”.

Sarà azzeccata l’analisi sull’orgoglio e l’ambizione dei russi. Ma circa il potere d’acquisto c‘è da dire che in tutto il Paese si contano una trentina di miliardari e una novantina di milionari. Per il resto, un russo su cinque vive al di sotto della soglia di povertà. Come dire: per alcuni l’era sovietica sembra preistoria. Per altri non è così lontana.