ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trasporti francesi verso normalizzazione

Lettura in corso:

Trasporti francesi verso normalizzazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliora la situazione nel trasporto pubblico francese, in sciopero da ormai nove giorni contro la riforma dei regimi speciali delle pensioni voluta dal presidente Nicolas Sarkozy. Le trattative hanno aperto alcuni spiragli e oggi la circolazione è migliore, dopo una protesta che ha messo in ginocchio il Paese e che ha estenuato soprattutto i pendolari. “E’ grave e terribile – dice una donna – ma è quello che i francesi si meritano per avere preso Sarkozy come presidente”.

Parigi resta però nel caos. I disagi per metropolitana, bus e collegamenti con la periferia hanno costretto molti cittadini a ricorrere all’auto. “Sono stanco, sono stanco – dice un automobilista – è stancante. Ognuno si esprime come può, ma noi, nel settore privato, non possiamo. Perciò soffriamo in silenzio”. La protesta iniziata lo scorso 13 novembre ha letteralmente travolto il Paese. Martedì si sono uniti anche i dipendenti pubblici. L’agitazione riguarda anche le università.