ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maurice Bejart esce di scena. Scompare a 80 anni il grande coreografo

Lettura in corso:

Maurice Bejart esce di scena. Scompare a 80 anni il grande coreografo

Dimensioni di testo Aa Aa

“È morto il Dio dalla danza”. Cosi Carla Fracci ha commentato la scomparsa di Maurice Bejart, uno dei più famosi coreografi mondiali . E quella di Bejart, nato a Marsiglia nel 1927, è stata una vita quasi interamente dedicata alla danza: il debutto artistico a 14 anni all’Opéra di Parigi; solo dieci anni dopo crea il suo primo balletto.

Nel 1960 inizia la sua carriera internazionale quando fonda a Bruxelles il “balletto del XX secolo”, con il quale percorre il mondo intero iniziando alla danza un più vasto pubblico. Da 20 anni dirigeva il Bejart Ballet di Losanna. Ed è proprio nella città svizzera che si è spento l’artista totale che parlava così della danza: “Credo che chi non abbia conosciuto l’amore sia una persona frustrata. Io credo che la danza – essendo l’esplosione del corpo e dello spirito – ritrovi le grandi fasi dell’amore”.

La sua ultima rappresentazione risale a luglio quando ha presentato alla Scala di Milano “Grazie Gianni con amore”, uno spettacolo dedicato all’amico stilista Gianni Versace, a dieci anni dalla morte. Attualmente la sua compagnia sta provando “Il giro del mondo in 80 minuti” la cui prima è fissata il 20 dicembre a Losanna.