ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sugli scioperi nei trasporti pubblici francesi piomba il sospetto del sabotaggio

Lettura in corso:

Sugli scioperi nei trasporti pubblici francesi piomba il sospetto del sabotaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Poche ore prima dell’inizio dei negoziati a tre, governo, azienda e sindacati, diverse linee ferroviare ad alta velocità sono state attaccate provocando ritardi e disservizi.

A far pensare a un sabotaggio il fatto che i danni alle ferrovie, per la maggior parte causati da incendi, sono avvenuti in un breve lasso di tempo e ai quattro angoli del paese.

“Gli autori di questi atti – dice Didier Le Reste del sindacato di sinistra CGT – vogliono gettare il discredito sul movimento sociale, sui ferrovieri e sui sindacati. O forse c‘è un nesso di causalità con l’inizio dei negoziati, per farli fallire”.

Anche il governo ha condannato questi atti ed ha promesso di assicurare i responsabili alla giustizia.

“Sono cose inaccettabili – ha reagito il sottosegretario ai trasporti Busserau -. Il presidente della Repubblica ha chiesto ai titolari della giustizia e dell’interno di svolgere al più presto le inchieste affinche i responsabili siano puniti con estrema severità”.

In mattinata si è tenuta la tavola rotonda all’azienda dei trasporti parigini, mentre nel pomeriggio si sono ritrovati i vertici della società ferroviaria pubblica, i sindacati e i rappresentanti del governo. Al centro del contendere la riforma dei regimi speciali pensionistici che permettono ad alcune categorie di versare meno anni di contributi rispetto ad altre.

Un compromesso sembra ancora lontano e le trattative potrebbero durare settimane. Aspettando, gli scioperi vanno avanti ormai da otto giorni.