ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin e la via per restare al potere

Lettura in corso:

Putin e la via per restare al potere

Dimensioni di testo Aa Aa

“Mosca vota per Putin” è lo slogan di Russia Unita, il partito costruito sulla figura del presidente, che gli garantirà un seggio alla Duma e forse la carica di premier.

Putin e i suoi sostenitori chiedono questo: che il presidente, anche dopo la fine del suo mandato, resti alla guida del paese.

Pavel Astakhov, leader del movimento in sostegno del presidente :

“Perchè Putin è così grande? E’ straordinario perchè in otto anni ha protetto il paese da possibili saccheggi, ha impedito che fosse smantellato e degradato…. Penso che dobbiamo essergli grati per questo”.

Per l’opposizione il movimento in sostegno di Putin non è certo spontaneo e fa parte di una propaganda basata sul culto dell’immagine del leader.

Ma il Cremlino respinge tutte le accuse.

E mentre la fine del secondo mandato presidenziale a marzo si avvicina, il movimento moltiplica le riunioni e le manifestazioni in sostegno del presidente. Vladimir Vasilievich Voronin, alto grado dell’esercito:

“Siamo una grande nazione e abbiamo imparato molto, grazie al fatto che al comando ora sta un uomo responsabile che è capace di condurre il paese”.

Per un terzo mandato come presidente bisognerebbe cambiare la costituzione, e secondo molti analisti occidentali è poco probabile, come è poco probabile un’uscita dalla scena politica definitiva di Putin.

L’analista Rose Gottemoeller: “Sono ancora convinto che il Presidente Putin, come ha detto molte volte, è preparato ad abbandonare il suo posto dopo due mandati consecutivi, per poi tornarci ad un certo punto nel futuro.

Penso stia preparando le condizioni per un suo ritorno dopo un po’ di tempo, nel futuro”.

Il presidente riscuote una vasta popolarità, al 70 per cento negli ultimi sondaggi, ma le opinioni sul suo conto non sono univoche.

Una passante a Tver:
“Non ci sono stati praticamente miglioramenti per i pensionati, solo parole. Putin aveva detto che le pensioni sarebbero state aumentate di 350 rubli, ma qui a Tver abbiamo avuto un aumento di soli 140 rubli”.

Putin stesso ha lasciato intendere di vedersi bene come leader nazionale.

Una figura tuttavia i cui contorni e poteri politici non sono stati delineati da nessuno con precisione.