ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, Brown si scusa per la scomparsa dei dati fiscali

Lettura in corso:

Gran Bretagna, Brown si scusa per la scomparsa dei dati fiscali

Dimensioni di testo Aa Aa

Gordon Brown si scusa per la clamorosa scomparsa di due cdrom contenenti i dati personali di 25 milioni di cittadini britannici e dispone una serie di accertamenti per testare il rispetto delle misure di sicurezza da parte delle agenzie governative.

Di fronte al parlamento, il premier britannico ha tentato di contenere le conseguenze di uno scandalo che sta scatenando una bufera intorno all’operato del governo. “I beneficiari di assegni di sostegno per i bambini sappiano che prenderemo ogni misura per migliorare il funzionamento dell’amministrazione fiscale e di ogni altra agenzia governativa. In effetti, ho ordinato una revisione non solo del dipartimento del fisco, ma anche di tutti i dipartimenti e le agenzie di questo governo”.

Il cancelliere dello scacchiere, Alistair Darling, ha escluso le proprie dimissioni, ma è il più criticato per la lentezza con cui si è reso conto della situazione.

I beneficiari di assegni familiari i cui nomi, indirizzi e coordinate bancarie sono andati smarriti, temono ora il rischio di frodi. “Quello che è successo è terribile, ma soprattutto in questo periodo dell’anno. Sotto Natale, tutti si preoccupano delle spese”.

I due cdrom contenenti le preziose informazioni sono andati persi nel corso di una spedizione da Newcastle a Londra. Nonostante la polizia escluda che siano finiti nelle mani di malintenzionati, milioni di cittadini stanno correndo in banca per verificare i propri conti.