ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chavez dice a Parigi di essere sicuro che Ingrid Betancourt sia viva

Lettura in corso:

Chavez dice a Parigi di essere sicuro che Ingrid Betancourt sia viva

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è parlato soprattutto della sorte della franco-colombiana Ingrid Betancourt nell’incontro all’Eliseo tra il presidente venezuelano Hugo Chavez e quello francese Nicolas Sarkozy.

Chavez è riuscito a entrare in contatto con le FARC, le forze armate rivoluzionarie di Colombia e si offerto di fare da mediatore per la liberazione degli ostaggi. Ma non è però riuscito ad ottenere una prova che la Betancourt, rapita nel febbraio 2002, sia in vita.

“Siamo entrambi ottimisti sulla possibilità di liberare non solo Ingrid ma anche le altre persone ostaggio delle FARC”, ha detto Chavez.

In mano alle FARC ci sono 3.000 ostaggi la più nota delle quali è Ingrid Betancourt. Il capo dei guerriglieri Manuel Marulanda in una lettera indirizzata a Chavez ha promesso di fornire entro la fine dell’anno una prova di vita della franco-colombiana.

“Il presidente Chavez ci ha assicurato che mamma è viva – ha detto la figlia della Betancourt Melanie -. Ne è sicuro. Ma lo stesso abbiamo bisogno di una prova per permettere al negoziato di andare avanti”.

Le ultime immagini della Betancourt risalgono al 2003 quando le Farc le fecero girare un video. Da allora è stato il silenzio. La donna fu rapita mentre stava facendo campagna elettorale come candidata alla presidenza della Repubblica colombiana.