ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per un Kosovo indipendente. Manifestazione a Tirana

Lettura in corso:

Per un Kosovo indipendente. Manifestazione a Tirana

Dimensioni di testo Aa Aa

Un corteo a favore dell’indipendenza del Kosovo si è svolto a Tirana, alla vigilia di una tornata elettorale cruciale per il futuro della provincia serba a maggioranza albanese. Oltre mille persone hanno sfilato nel centro della capitale albanese sventolando le bandiere nazionali.

Domani i kosovari andranno alle urne per eleggere il parlamento che dovrà gestire il dopo negoziato con la minoranza serba. La trattativa sul futuro della provincia deve concludersi entro il 10 dicembre, ma nessun compromesso si profila ancora all’orizzonte.

I serbi sostengono che queste elezioni perturbano il negoziato e si preparano a boicottare il voto. Teoricamente 20 seggi su 120 sarebbero loro riservati. Secondo i sondaggi, la formazione con maggiori possibilità di vincere le elezioni è il Partito democratico del Kosovo di Hashim Thaci, ex capo della guerriglia albanofona riconvertitosi alla politica dopo la fine della guerra civile, nel ’99.

La Lega democratica del Kosovo del presidente Fatmir Sedjiu, attualmente al potere, sembra perdere colpi, presa com‘è fra i sospetti di corruzione e la delusione per lo stallo dei negoziati sull’indipendenza.

L’outsider di queste elezioni è il miliardario Behgjet Pacolli. Il suo partito è nato da appena un anno, ma, secondo le indagini demoscopiche, potrebbe diventare la terza formazione polica. Pacolli promette di cambiare il volto di una delle regioni più povere del continente europeo, assicurando lavoro, investimenti e un governo sul modello della gestione di una grande azienda.