ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo Prodi si salva: i senatori italiani approvano la manovra finanziaria

Lettura in corso:

Il governo Prodi si salva: i senatori italiani approvano la manovra finanziaria

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Senato italiano ha approvato la legge finanziaria. Con 161 voti a favore e 157 contro, il governo di Romano Prodi si è guadagnato ancora una volta la sopravvivenza ma non la stabilità. Se è vero che anche i dissidenti centristi hanno assicurato il loro sostegno, Lamberto Dini prima del voto ha criticato aspramente il governo facendo capire che d’ora in poi il supporto della sua pattuglia di senatori verrà valutato caso per caso.

“Il governo non appare adatto a realizzare le politiche necessarie per invertire la tendenza al declino economico e civile del Paese”, ha detto Dini.

Nel corso della movimentata seduta la capogruppo dell’Ulivo Anna Finocchiaro ha accusato l’opposizione citando “una ridda d’indiscrezioni, di pettegolezzi, di retroscena, espliciti anche, sui tentativi di corruzione – come si chiama ovunque nel mondo – corruzione politica dei nostri senatori”.

Silvio Berlusconi ha definito le affermazioni calunnie ignobili, espressione – ha detto – “di una mentalità stalinista che incita all’odio nei confronti del nemico politico”.

La manovra passa all’esame della Camera dei deputati dove il governo ha una confortevole maggioranza.