ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rabbia dei passeggeri per i disagi nei trasporti tedeschi

Lettura in corso:

Rabbia dei passeggeri per i disagi nei trasporti tedeschi

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ dall’estate scorsa che la Gdl è impegnata in un duro braccio di ferro per il rinnovo del contratto.
Lo sciopero pesa sui cittadini, che spesso non lo condividono, come nel caso di questo viaggiatore di Francoforte: “Scoprirò tra poco se il mio treno non partirà e se così sarà certo non mi farà piacere. Credo comunque che le richieste dei lavoratori siano davvero eccessive”.

“Sono austriaca – dice una donna nella stazione di Colonia – . E non capisco perché non abbiano ancora trovato un accordo dopo tante settimane. Credo che a questo punto dovrebbero interessarsene anche i politici”.

“Posso capire la situazione – commenta un ragazzo a Colonia – ma non è giusto far pagare gli altri, soprattutto perché ormai sta durando da tempo. E sono deluso dal comportamento della Deutsche Bahn. Gli aggiornamenti sugli orari e i treni che arrivano e partono sono sbagliati o non annunciati”.

A essere particolarmente penalizzata è la Germania orientale, dove il sindacato Gdl è molto forte: soltanto il 10% dei treni regionali sta circolando, a fronte del 50% nell’ovest.