ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La maggioranza dei francesi contrari allo sciopero sulle pensioni

Lettura in corso:

La maggioranza dei francesi contrari allo sciopero sulle pensioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Stando ai sondaggi questo sciopero rischia di causare più danni che benefici ai sindacati promotori. Il 55% dell’opinione pubblica francese ritiene ingiustificate le ragioni della protesta.

“Ci siamo rotti – dice una viaggiatrice – Ci prendono in ostaggio, che prendano in ostaggio l’Eliseo piuttosto. Fanno quello quello che vogliono con le nostre vite. Siamo costretti a usare giorni di ferie quindi paghiamo pure per loro”.

“Non se ne può più, io non li appoggio più. Non sono d’accordo – aggiunge un’altra pendolare -. Anche a me piacerebbe lavorare fino a 54-55 anni e poi andare in pensione. Però non è il nostro caso”.

L’agitazione potrebbe essere prolungata a oltranza.
Il che, comunque, non impedisce al alcuni di mostrarsi comprensivi: “Penso che abbiano ragione – afferma un uomo intervistato in stazione -. Anch’io nei loro panni farei la stessa cosa. Certo che se sai di poter andare in pensione a cinquant’anni e poi il governo ti dice ‘No, dovete lavorare di più’… insomma, hanno pagato i contributi e hanno bisogno di riposarsi”.

Nel 1995 una serie di scioperi per la stessa ragione fecero cadere l’allora governo Juppé. Questa volta il presidente Nicolas Sarkozy scommette in un epilogo opposto.