ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, al via lo sciopero a oltranza nei trasporti

Lettura in corso:

Francia, al via lo sciopero a oltranza nei trasporti

Dimensioni di testo Aa Aa

Stazioni vuote, treni e metrò fermi. È partito ieri sera in Francia lo sciopero a oltranza contro la riforma dei regimi speciali pensionistici voluta dal presidente Sarkozy. I forti disagi già avvertiti in serata potrebbero continuare per tutta la settimana se non verrà trovato un accordo. Al termine di ogni giornata di sciopero i sindacati decideranno il prolungamento. Al ministero del lavoro a Parigi il governo ha ricevuto i segretari confederali.

“Non vogliamo far credere agli scioperanti – ha detto il segretario della CGT Bernard Thibault – che siano i soli dirigenti d’impresa a negoziare sulle loro pensioni. Noi proponiamo un negoziato regime per regime tra governo, sindacati, impresa”.

Il leader di un altro sindacato Alain Olive dell’UNSA ha giudicato “interessante” la proposta di Thibault.

“Bisogna dare una prospettiva al negoziato e penso che a partire da questo momento ci saranno certamente compromessi possibili su un tema che è estramamente difficile e complesso”, ha detto Olive.

La riforma proposta da Sarkozy prevede di allineare gli anni di contributi dei lavoratori di trasporti e altri servizi publlici a quelli degli altri lavoratori attualmente fissati a 40 anni.