ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Di nuovo agli arresti domiciliari Benazir Bhutto invita a "liberarsi di Musharraf"

Lettura in corso:

Di nuovo agli arresti domiciliari Benazir Bhutto invita a "liberarsi di Musharraf"

Dimensioni di testo Aa Aa

Si fa ancora più teso lo scontro politico in Pakistan, nel giorno in cui l’opposizione ha convocato una nuova imponente manifestazione anti-regime a Lahore, la capitale culturale del paese. La leader dell’opposizione a Musharraf, Benazir Bhutto, di nuovo agli arresti domiciliari per impedirle di prendere parte alla protesta, ha per la prima volta chiesto apertamente le dimissioni del presidente. “Se Musharraf resta la situazione del paese può solo aggravarsi”, ha detto ai giornalisti parlando al telefono.

Massiccio lo schieramento di polizia. Almeno 18.000 agenti presidiano Lahore con l’ordine di impedire anche con la forza l’iniziativa di marciare fino a Islamabad, distante 170 chilometri.

Intanto qualcosa si muove sul piano diplomatico. Dopo aver più volte chiesto al proprio alleato Musharraf di revocare la legge marziale, gli Stati Uniti tentano una mediazione, inviando nella regione John Negroponte, numero due del Dipartimento di stato.