ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tifoso ucciso da un agente. Scoppiano scontri fra ultras e polizia. Partite sospese

Lettura in corso:

Tifoso ucciso da un agente. Scoppiano scontri fra ultras e polizia. Partite sospese

Dimensioni di testo Aa Aa

Due tifoserie si affrontano in autostrada, vicino ad Arezzo. Interviene la polizia. Un agente spara. Gabriele Sandri, tifoso laziale di 26 anni, rimane ucciso.

L’incidente è avventuo nell’area di servizio di Badia al Pino, sulla A1, in mattinata. Gli juventini, diretti a Parma, si trovano faccia a faccia con i laziali diretti a Milano per la partita con l’Inter. Poi l’intervento della polizia stradale per sedare le violenze. Un colpo di pistola sparato da un agente colpisce dietro al collo il giovane seduto in un auto.

Appena diffusa la notizia scoppiano una serie di scontri fra polizia e tifoserie che scandiscono slogan contro le forze dell’ordine. A Bergamo un gruppo di ultras atalantini prende a sassate una jeep della polizia. Due agenti sono rimasti feriti. Atalanta-Milan comincia regolarmente. Ma i tifosi bergamaschi rischiano di mandare in pezzi le transenne. Al settimo minuto le squadre tornano negli spogliatoi. Per Inter-Lazio si era subito deciso il rinvio a data da destinarsi. Per ora il campionato non è stato sospeso. Tutte le partite si giocano con la fascia nera al braccio.