ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Catastrofe ecologica nel Mar Nero. Petroliera si spezza a causa del maltempo

Lettura in corso:

Catastrofe ecologica nel Mar Nero. Petroliera si spezza a causa del maltempo

Dimensioni di testo Aa Aa

Si profila una catastrofe ecologica nel Mar Nero, dove a causa del maltempo sono affondate almeno cinque navi e molte altre sono in difficoltà. Secondo il ministero per le situazioni di emergenza si contano anche 15 dispersi.

Preoccupa gli esperti lo sversamento in acqua di 2000 tonnellate di greggio, uscito da una petroliera letteralmente spezzata in due.

La situazione più difficile si registra attorno allo Stretto di Kerch che sbocca nel Mare di Azov. In quella zona, vicino al porto di Klavkaz, sono affondati anche due cargo carichi di zolfo e una motonave che trasportava rottami metallici.

Diverse decine le navi in difficoltà che cercano un riparo ai venti di oltre cento chilometri orari gettando l’ancora in rada.

Secondo un dirigente del Servizio russo per la protezione dell’Ambiente, l’inquinamento prodotto dai naufragi rappresenta “un danno ecologico di serie proporzioni”, per eliminare il quale ci vorranno anni.