ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Saakashvili: Georgia al voto a gennaio 2008

Lettura in corso:

Saakashvili: Georgia al voto a gennaio 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

Le elezioni presidenziali in Georgia saranno anticipate al 5 gennaio 2008. E’ stato il presidente Mikhail Saakashvili stesso ad annunciarlo, in un messaggio alla televisione pubblica. La capitale Tiblisi resta presidiata dalle forze dell’ordine. Il presidente ha detto che la sua decisione è stata dettata da supremi interessi di stato e ha fatto sapere che intende revocare lo stato di emergenza in vigore in tutta la Georgia. Una battaglia a colpi di espulsioni di diplomatici si è scatenata tra Mosca e Tiblisi, dopo che Saakashvili ha accusato la Russia di fomentare le proteste.

Ottenere elezioni anticipate era una delle principali richieste dell’opposizione, che da una settimana chiede le dimissioni di Saakashvili, accusandolo di autoritarismo e corruzione. La tensione è culminata con l’irruzione delle forze speciali all’interno di un canale televisivo vicino all’opposizione. All’esterno, alcune persone sono state aggredite. Fino a poco prima, con gas lacrimogeni, idranti e manganelli, la polizia aveva caricato una folla di circa tremila persone riunite vicino al Parlamento.