ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Memorial a "desaparecidos" inaugurato a Buenos Aires

Lettura in corso:

Memorial a "desaparecidos" inaugurato a Buenos Aires

Dimensioni di testo Aa Aa

Un muro di granito con su scritti quasi 9000 nomi. E’ il più grande memoriale dell’america Latina quello che il presidente uscente Nestor Kirchner e il futuro presidente, la moglie Cristina Fernandez de Kirchner hanno inaugurato a Buenos Aires. Un luogo dedicato alle vittime della Guerra Sporca in Argentina, ai “desaparecidos”, tra il 1976 e il 1983.

Per chi ha perduto i propri cari, si tratta di un primo riconoscimento. “Scrivere i loro nomi qui – racconta una delle madri di Plaza de Mayo – serve a mostrare che in questo fiume fu commesso un crimine, cioè quello di gettarli vivi per farli sparire”.
Il parco della memoria si trova proprio a ridosso del Rio della Plata, dove venivano gettati gli oppostori del regime con i “voli della morte”. “Sento che questo è un giorno di gioia -dice un’altra donna. E’ il trionfo della memoria su chi ci ha fatto perdere la nostra memoria. E’ il trionfo di chi è qui e di chi non c‘è più”.

Nel corso della cerimonia inaugurale, il presidente Kirchner ha sottolineato la necessità di processare i responsabili della dittatura. Secondo le organizzazioni umanitarie furono almeno trentamila le persone che furono fatte sparire.