ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Forze dell'ordine presidiano Tiblisi

Lettura in corso:

Forze dell'ordine presidiano Tiblisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Sembra una città sotto assedio Tiblisi, all’indomani della proclamazione dello stato di emergenza di quindici giorni. Le forze dell’ordine presidiano le vie della capitale della Georgia, dopo i violenti scontri di ieri tra polizia e oppositori di Saakashvili. Il Presidente ha spiegato di essere stato al corrente da diversi mesi che per il suo Paese sarebbe stato un autunno caldo. Puntando il dito contro la Russia, accusata di fomentare le proteste, Saakashvili ha richiamato l’ambasciatore georgiano a Mosca e deciso l’espulsione di diplomatici russi da Tiblisi.

La programmazione delle televisioni indipendenti è stata sospesa. Ieri sera le forze speciali hanno fatto irruzione all’interno del canale Imedi. Davanti all’edificio alcune persone sono state aggredite. Fino a poco prima, con gas lacrimogeni, idranti e manganelli, la polizia aveva caricato una folla di circa tremila persone, riunite vicino al Parlamento per cercare di entrarvi. Almeno duecentocinquanta i feriti.

Gli oppositori vogliono le dimissioni di Saakashvili, al potere dal 2003, accusato di corruzione e autoritarismo. Washington e Bruxelles hanno chiesto di tornare alla calma.