ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vasta operazione dell'antiterrorismo italiana contro i gruppi salafisti jihadisti

Lettura in corso:

Vasta operazione dell'antiterrorismo italiana contro i gruppi salafisti jihadisti

Dimensioni di testo Aa Aa

La procura di Milano ha emesso venti mandati di cattura contro algerini e tunisini in Lombardia , Liguria, Calabria, a Reggio Emilia e in altri tre paesi europei. Diciassette mandati di cattura sono stati già eseguiti. L’accusa dei magistrati è di aver costituito cellule terroriste, allo scopo di reclutare e instradare aspiranti kamikaze verso l’Iraq e l’Afghanistan.

Nove altri ricercati si trovano in Francia, Gran Bretagna e Portogallo. L’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Armando Spataro, è partita quattro anni fa dalle indagini del Ros dei Carabinieri in Liguria. Durante alcune perquisizioni a Sanremo e Ventimiglia erano stati trovati dei manuali jihadisti. Copie degli stessi erano state poi rinvenute a Milano e in Germania.

Spataro ha rivendicato la bontà del metodo investigativo della procura. I leader del nucleo terrorista sarebbero stati Dridi Sabri residente a Milano, Medi Ben Nasr di Reggio Emilia, e Imed Ben Zarkaoui, già in carcere a Milano e sotto processo per terrorismo internazionale.