ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Belgio verso negoziati cruciali

Lettura in corso:

Il Belgio verso negoziati cruciali

Dimensioni di testo Aa Aa

Frantumato il record storico dei 149 giorni senza un governo, il sette novembre per il Belgio è forse l’ultima data utile per tentare di fare uscire il Paese dalla crisi. A giocarsi la carta decisiva durante una riunione cruciale, il premier incaricato Yves Leterme, uscito vincitore dalle elezioni di giugno, ma incapace, almeno fino ad ora, di placare le divergenze tra le due principali comunità linguistiche, quella fiamminga e quella francofona.

Il leader cristiano-democratico tenterà di formare un governo cosiddetto “arancio-blu”, che comprenda, cioè, anche i liberali fiamminghi e francofoni. L’ostacolo più grande si chiama BHV, ossia la circoscrizione elettorale Bruxelles-Hals-Vilvorde, che i fiamminghi vogliono smantellare.