ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vneto di crisi alla Citigroup che cambia il vertice in fretta

Lettura in corso:

Vneto di crisi alla Citigroup che cambia il vertice in fretta

Dimensioni di testo Aa Aa

Cambio al vertice della Citigroup, il primo istituto di credito del mondo. Charles Prince lascia la presidenza, al suo posto arriva l’ex segretario al Tesoro degli Stati Uniti Robert Rubin mentre Win Bischoff è il nuvo direttore generale del gruppo ad interim.

Una sostitutione fatta in fretta dopo l’annucio di ulteriore svalutazioni di assets nel portafoglio di Citigroup da 8 a 11 miliardi di dollari a causa dei crediti immobiliari a rischio : un’operazione che ridurra di 5 -7 miliardi il proprio utile netto.

Oggi il colosso Citigroup significa un giro d’affari superiore ai 101 miliardi ocn una forza lavoro di 337 mila dipendenti dislocati ai quattro angoli del pianeta. Rispetto ai concorrenti diretti quali Bank of America, Deutsche Bank o la banca d’investimenti JP Morgan Chase la differeza sul fatturato è molto forte.

La crisi sul mercato immobiliare è una realtà cui sono confrontate le principali banche mondiali.
E’ il caso della Merrill Lynch che dopo la sostizuione al vertice è chiamata in causa dalla Sec, l’organo di controllo della Borsa americana, su alcuni contratti che la banca aveva stipullato con i fondi a rischio per occulatare alcune svalutazioni