ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Liberati i militari turchi prigionieri nel Kurdistan


mondo

Liberati i militari turchi prigionieri nel Kurdistan

Sono stati liberati all’alba gli otto soldati turchi catturati dai guerriglieri del Pkk, il partito dei lavoratori del Kurdistan. I militari erano finiti in un’imboscata lo scorso 21 ottobre nella quale erano morti altri commilitoni.

La liberazione è stata ottenuta grazie all’intervento del presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno in cooperazione con il presidente iracheno Jalal Talabani, anch’egli curdo.

E avviene all’indomani della confereanza internazionale sull’Iraq nella quale i principali protagonisti, dalla Turchia, agli Stati Uniti allo stesso Iraq, si erano detti d’accordo nel fermare le azioni del “nemico comune” Pkk.

“Il governo regionale del Kurdistan ha lavorato duro per entrare in contatto con il gruppo di rapitori – dice il portavoce dell’esecutivo locale -. Un lavoro che è stato coronato da successo”.

Le minacce del governo turco di lanciare una vasta offensiva nel nord dell’Iraq per distruggere le basi del Pkk hanno portato la guerriglia curda a più miti consigli. Oggi il primo ministro turco Erdogan arriva a Washington per discutere con il presidente della situazione nella regione.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

E' morta Giovanna Reggiani, la donna italiana aggredita da un romeno alla periferia di Roma.