ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Petrolio in calo, ma sale il prezzo della benzina

Lettura in corso:

Petrolio in calo, ma sale il prezzo della benzina

Dimensioni di testo Aa Aa

Come sanno bene tutti gli automobilisti sulle due rive dell’Atlantico fare il pieno di benzina, verde o gasolio non importa, diventa sempre piu’ caro.

E dire che il dollaro perde sempre piu’ terreno nei confronti dell’euro.

Sia come sia ,oggi il caro petrolio è una realtà con cui fare i conti non è facile: nel giro di un anno sulla piazza di New York il barle è passato da 61 agli attuali 96 dollari. Come dire che la strada verso i 100 dollari è in discesa. Un discorso simile per le altre materie prime: se infatti la quotazione del rame è piu’ che raddoppiata nel giro di tre anni passando da poco meno di tremila dollari nel 2005 agli attauli 7700 dollari la tonnellata, lo stesso andamento lo si è registrato sul valore del grano con ripercussioni immediate sul prezzo del pane e della pasta.

La pesca è una dellle attività le piu’ colpite dal rialzo del petrolio. Qui siamo in Bretagna e come spiega questa piccolo armatore “Con l’attuale prezzo del gasolio, pari al 30% delle attività non è piu’ il caso di uscire per andare a pesca”.

Di qui la decisione di proclamare uno sciopero per chidere la modifica delle tasse che colpiscono tutti i prodotti petroliferi. Una richiesta che per il momento trova poca eco a Parigi.