ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico sommerso dalla pioggia, 25mila sfollati nello Stato di Tabasco

Lettura in corso:

Messico sommerso dalla pioggia, 25mila sfollati nello Stato di Tabasco

Dimensioni di testo Aa Aa

Piogge torrenziali e inondazioni senza precedenti stanno sconvolgendo il Messico meridionale, in particolare il Chiapas e soprattutto lo Stato di Tabasco. Qui mezzo milione di abitanti è rimasto senza tetto, le città sono sommerse da una massa d’acqua che in alcuni casi arriva a coprire gli alberi e i tetti delle case. Gli abitanti cercano di mettersi in salvo nuotando nella melma. Il 70 per cento del territorio è allagato, la quasi totalità della produzione agricola è distrutta.

Anche il presidente Felipe Calderon si è recato sul posto per valutare i danni e dare una mano simbolica alla popolazione. Ma i mezzi della Protezione civile e gli argini eretti non bastano di fronte alle dimensione del fenomeno. Intanto si sta spostando verso nord-est la tempesta tropicale Noel, che ha appena lasciato Cuba dove ha provocato danni, ma non ha fatto vittime.

La situazione è particolarmente critica nella Repubblica Dominicana, dove al momento i morti sono oltre 56 e non si contano i dispersi. “La casa era quasi piena di acqua, siamo stati costretti a nuotare per uscire – dice una abitante di Maimon – . Ho perso tutto, non ho più niente ora”.

Una quarantina di centri abitati sono rimasti isolati a causa del crollo dei ponti. Oltre seimila abitazioni sono distrutte, circa 25mila persone sono state sfollate. Il presidente, Leonel Fernandez, ha decretato lo stato di emergenza nazionale.