ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, il verdetto sulla strage terroristica delude le famiglie delle vittime

Lettura in corso:

Spagna, il verdetto sulla strage terroristica delude le famiglie delle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno atteso questo momento per più di tre anni, ma il verdetto dell’Audiencia National lascia molti insoddisfatti, tra le famiglie delle vittime. Ad eccezione del difensore di Rabei Osman, detto Mohammed l’egiziano, che plaude alla notizia dell’assoluzione del suo cliente, sono in pochi a pensare che la sentenza abbia reso giustizia a chi perse la vita nella strage.

Jose Maria De Pablo, rappresentante legale delle famiglie, fa notare che prosciogliendo i presunti cervelli dell’attentato, come Mohammed l’egiziano, i giudici non spiegano chi abbia commissionato e orchestrato il massacro. “Ogni attacco ha i suoi mandanti – sostiene – e in questo caso ancora non sappiamo chi siano”.

Una delusione che traspare anche dai commenti di chi si è recato di persona davanti al tribunale per attendere la lettura della sentenza. “Qualcuno si è preso appena un paio d’anni e penso che non rimarrà in prigione per più di qualche mese”, sostiene il parente di una vittima.

Tutti i 28 imputati si erano dichiarati non colpevoli e chi ha ricevuto una condanna potrà ora ricorrere in appello contro la sentenza dell’Audiencia National, con la speranza di ottenere una riduzione della pena.