ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu invita anche gli ultimi gruppi ribelli a partecipare ai negoziati sul Darfur

Lettura in corso:

L'Onu invita anche gli ultimi gruppi ribelli a partecipare ai negoziati sul Darfur

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul Darfur ancora un nulla di fatto ma i delegati non gettano la spugna. Il governo sudanese e i rappresentanti dei gruppi ribelli – riuniti ieri e l’altroieri a Sirte in Libia – hanno deciso di reincontrarsi oggi, a porte chiuse, per concordare una tabella di marcia.

“Rifiuto pensare che il processo di pace sia interrotto – ha detto l’inviato dell’Onu Jan Eliasson -. Il treno è partito sui binari della pace, l’interrogativo è quanti passeggeri ci saliranno.Noi siamo pronti ad accoglierli.”

Il maggior problema, infatti, è che alcuni gruppi ribelli hanno boicottato i negoziati. Il premier britannico Gordon Brown fa ricadere la colpa sulle autorità di Kharthoum: “Chiederò all’Onu di velocizzare il dispiegamento delle forze dell’Unione Africana e delle Nazioni Unite in Darfur ma è ovvio che se le parti non arriveranno a una tregua è possibile che imporremo ulteriori sanzioni contro il governo del Sudan”.

Alcuni gruppi ribelli hanno spiegato la loro assenza dicendo di non aver avuto abbastanza tempo per organizzarsi fra loro e lamentando violenze da parte del governo. Sabato però le autoritrà sudanesi hanno proclamato una tregua unilaterale.