ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Argentina, vittoria schiacciante per la Kirchner

Lettura in corso:

Argentina, vittoria schiacciante per la Kirchner

Dimensioni di testo Aa Aa

La vittoria di Cristina Fernandez Kirchner era quasi scontata, ma cio’ non ha contenuto l’entusiasmo del popolo che l’ha voluta come nuovo presidente dell’Argentina. Un trionfo decretato da oltre il 42% dei voti e dal primato di essere la prima donna eletta capo dello stato nel paese. L’aveva preceduta, nel ’74, la terza moglie del presidente Juan Peron, Isabel che, senza elezioni, era succeduta al marito dopo la morte.

In attesa di diventare ufficialmente inquilina della Casa Rosada il 10 dicembre prossimo, Cristina Kirchner ha festeggiato la vittoria insieme al marito Nestor, presidente uscente, e a Segolène Royale: “Un paese non si costruisce solo con un buon governo, ma anche con una buona società”, ha detto il neopresidente. “Chiedo la collaborazione e il sostegno di tutto il popolo per la creazione di un nuovo tessuto sociale, per dare una nuova immagine degli argentini. Sento per questo di avere una doppia responsabilità, non solo quella di guidare un paese in quanto presidente, ma anche quella di guidarlo in quanto donna”.

Cristina Kirchner, candidata favorita in campagna elettorale, ha puntato su un modello politico che ricalca quello del marito e rivelatosi vincente dopo la pesante crisi economica del 2001-2002.

Decisamente sconfitti i principali rivali: Elisa Carrio’, della sinistra radicale, e l’ex ministro dell’economia, Roberto Lavagna.