ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turchia: il governo deciso a un'offensiva contro i curdi in Iraq, uccisi venti guerriglieri nell'est


mondo

Turchia: il governo deciso a un'offensiva contro i curdi in Iraq, uccisi venti guerriglieri nell'est

L’esercito turco ha ucciso venti guerriglieri del Pkk, mentre il governo attraverso il ministro degli Esteri ha confermato che un intervento militare contro i separatisti in Iraq resta sul tavolo. Gli scontri tra soldati di Ankara e ribelli curdi sono avvenuti nella provincia orientale di Tunceli.

Nell’est del Paese sono schierati oltre centomila soldati pronti a sconfinare in Iraq per una vasta offensiva contro i separatisti: tremila secondo Ankara sono rifugiati nel Kurdistan iracheno.

Ad aumentare la tensione un’esplosione avvenuta durante una dimostrazione contro il Pkk ad Izmit, nell’ovest della Turchia. Tre persone sono rimaste ferite.

A Istanbul sono scesi in strada sostenitori del partito dei lavoratori del Kurdistan: armati di molotov si sono scontrati con la polizia che li ha respinti con gas lacrimogeni.

Sempre a Istanbul una maratona sul Bosforo si è trasformata in una manifestazione anti Pkk: migliaia di persone hanno attraversato la città intonando inni patriottici e slogan antiamericani.
Gli Stati Uniti sono contrari a un’intervento militare in Iraq, ieri difeso di nuovo con fermezza dal premier turco Erdogan.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

La Chiesa beatifica 498 martiri della guerra civile spagnola uccisi dai repubblicani