ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polemiche tra Zagabria e Sarajevo per un ponte sull'Adriatico

Lettura in corso:

Polemiche tra Zagabria e Sarajevo per un ponte sull'Adriatico

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono iniziati tra le polemiche internazionali in Croazia i lavori per la costruzione di un ponte che dovrà collegare la zona attorno alla città di Dubrovnik col resto del paese. Ad opporsi alla realizzazione dell’opera il governo bosniaco, secondo il quale il progetto potrebbe mettere in discussione propri diritti e interessi.

Sarajevo mincaccia di fare ricorso alla giustizia internazionale. Una iniziativa che per il presidente croato Stipe Mesic potrebbe portare al congelamento dei finanziamenti. “Mi dispiace che non si sia trovato un accordo prima dell’inizio dei lavori”, ha detto ai giornalisti.

Il ponte, interamente costruito in suolo croato per bypassare l’unico sbocco a mare bosniaco, sarà lungo 2,4 chilometri e costerà oltre 300 milioni di euro. Proprio a causa dei costi elevati trova l’opposizione dei socialdemocratici croati. Lo stesso presidente Mesic ha ammonito: “la cosa peggiore sarebbe quella di cominciare i lavori e poi doverli fermare. Ed ho paura che ciò possa accadere”.