ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al di qua della frontiera irachena, nei villaggi del Kurdistan a ridosso del confine, c'è paura e rassegnazione

Lettura in corso:

Al di qua della frontiera irachena, nei villaggi del Kurdistan a ridosso del confine, c'è paura e rassegnazione

Dimensioni di testo Aa Aa

La maggior parte delle persone ha abbandonato le case, fuggendo dai bombardamenti cominciati domenica, e temendo il peggio per il futuro. “Per colpa delle bombe turche la mia intera famiglia ha lasciato il villaggio e i bombardamenti stanno contuinuando, l’ultimo due minuti fa qui vicino. A causa dei continui attacchi degli aerei, nessuno puo’ stare nel villaggio. io ho della terra qui, sono venuto per prendere della frutta e della verdura da vendere al mercato”.

Tra le montagne passa il confine, ma il pericolo puo’ venire anche dal cielo, visto piu’ che mai come una minaccia. “Non ci sono militanti del Pkk in quesat zona. Noi vogliamo che il Pkk se ne vada e torni in Turchia. è un loro problema non uno nostro. Curdi e turchi devono trattare, e risolvere tra loro le loro questioni”.