ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turkia: spiragli di distensione al confine con l'Iraq. Annunciato un cessate il fuoco del Pkk.

Lettura in corso:

Turkia: spiragli di distensione al confine con l'Iraq. Annunciato un cessate il fuoco del Pkk.

Dimensioni di testo Aa Aa

Diplomazie internazinali al lavoro per scongiurare l’attacco minacciato dal governo di Ankara oltre il confine nord-iracheno, base militare della guerriglia del Pkk curdo. Oggi le piazze turche si sono riempite di manifestanti, in particolare a Istanbul hanno sfilato i sostenitori dell’attacco contro il Pkk. La tensione è elevatissima, ma nelle ultime ore sono arrivati segnali importanti di collaborazione da parte delle autorità irachene, accusate di lasciar prosperare la guerriglia.

“E’ meglio che andiamo nel nord Iraq, non per invaderlo ma per distruggere il Pkk e raggiungere il nostro scopo”, dice un abitante della zona di confine. Un altro aggiunge: “Vogliamo che il parlamento faccia passi concreti contro il terrorismo; vogliamo che la pace e il benessere crescano, in quanto abitanti di questa zona di confine siamo molto coinvolti”.

Al di qua della frontiera irachena, nella città di Kirkuk, hanno invece sfilato i sostenitori del partito curdo, che temono una dura repressione militare di Ankara. Ma a rassicurare le parti sono le parole del presidente iracheno Talabani, che ha garantito la fine della guerriglia curda a partire già da questa sera. Gli ha rispoto il ministro degli esteri turco, che ha detto di sperare ancora in tutti i mezzi della diplomazia.