ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia: i leader europei salutano la vittoria di Tusk, che profila nuovi rapporti internazionali.

Lettura in corso:

Polonia: i leader europei salutano la vittoria di Tusk, che profila nuovi rapporti internazionali.

Dimensioni di testo Aa Aa

Ore di festa, in Polonia, per gli esponenti e i sostenitori del partito Piattaforma Civica di Donald Tusk, che ha ampiamente sconfitto lo schieramento prima al governo, Legge e Giustizia, capeggiato dai gemelli Kaczinsky. E’ dunque tramontata la loro era? Uno dei principali punti di riscontro sarà il rapporto del nuovo esecutivo con l’Europa, evocato da molti commenti seguiti ai risultati. E la reazione dei leader europei è particolarmente favorevole, circostanze di protocollo a parte.

“Mi congratulo con Donald Tusk, lo conosco bene”, ha commentato il presidente della Commissione Europea, Barroso. “Conosco bene le sue convinzioni europeiste e il suo impegno per l’Europa. Sono sicuro che instaureremo un un ottimo rapporto di collaborazione col nuovo governo placco. Non ho mai avuto dubbi sull’impegno del popolo polacco per l’Europa e per la democrazia”.

In effetti, le prese di posizione del governo polacco uscente hanno piu’ volte creato tensione all’interno dell’Unione, in ultimo anche sulla proposta di una giornata contro la pena di morte, osteggiata da Varsavia. Se Jaroslaw Kaczinsky sarà rimpiazzato da Tusk nel ruolo di premier, il fratello Lech, presidente della repubblica, ha un mandato fino al 2010. Ma il partito di Tusk, con una maggioranza considerevole che supera il 40%, dovrebbe avere la forza di impedirgli di esercitare il potere di veto.