ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Slovenia: elezioni presidenziali, favorito il candidato di destra l'ex premier Peterle

Lettura in corso:

Slovenia: elezioni presidenziali, favorito il candidato di destra l'ex premier Peterle

Dimensioni di testo Aa Aa

La Slovenia sceglie oggi il suo nuovo presidente, che per la prima volta dall’indipendenza potrebbe essere un uomo di centro-destra. Sette i candidati, che mirano a sostituire Janez Drnovsek, esponente della sinistra, prima premier e poi capo dello Stato, considerato padre della Slovenia nata nel 1991 e dell’adesione all’Unione Europea di cui il Paese avrà la presidenza di turno da gennaio. Drnovsek ha rinunciato a correre per un secondo mandato.

Il favorito nei sondaggi è Lojze Peterle, primo ministro dal ’90 al ’92, ora eurodeputato, sostenuto dai partiti della coalizione di centro-destra al potere dal 2004. Peterle ha affermato che se eletto porrà il futuro status del Kosovo in cima alle priorità della presidenza slovena dell’Unione Europea.

Peterle dovrebbe ottenere il 38% dei voti, non la maggioranza assoluta per essere eletto al primo turno. Al ballottaggio l’11 novembre potrebbe sfidarlo uno dei candidati della sinistra: Mitja Gaspari, ex capo della Banca centrale, o Danilo Turk, ex collaboratore all’Onu di Kofi Annan.