ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lisbona: "In migliaia in piazza per un'Europa più sociale"

Lettura in corso:

Lisbona: "In migliaia in piazza per un'Europa più sociale"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il summit aveva inizio e una mega manifestazione scandiva slogan per un’Europa più sociale.

Contro l’accordo di principio siglato tra sindacati e patronato europeo a Lisbona 150 mila dimostranti sono scesi in piazza.
L’accordo detto “Flexisicurity” si ispira al modello danese e combina competitività e protezione sociale.

Per Maria Joao Rodriguez, consulente personale del premier portoghese:

“La grande scommessa è la creazione di nuovi posti di lavoro nei nuovi settori e la formazione professionale a questi nuovi posti di lavoro. Si tratta dell’iniziativa “nuove competenze per nuovi impieghi”.

Un’idea di sette anni fa quando nacque la cosiddetta strategia di Lisbona che voleva fare dell’economia europea l’economia più competitiva e più dinamica del pianeta entro il 2010.

A preoccupare i cittadini oggi lavoro e pensioni, come dice Henri Monceau di Nostra Europa:

“Gli europei sono preoccupati di dover contare su un regime pensionistico statale, piuttosto che su fondi privati. Capiscono che bisogna fare dei sacrifici, tra cui alzare l’età della pensione, con leggi o con incentivi”.

La Cgt portoghese, sindacato vicino a posizioni della sinistra radicale, che ha organizzato la manifestazione a Lisbona, critica il nuovo trattato europeo: sostiene, “spinge a favore della supremazia di valori capitalistici”.