ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Parigi, concerto-incontro per dire "no" al test sul DNA

Lettura in corso:

A Parigi, concerto-incontro per dire "no" al test sul DNA

Dimensioni di testo Aa Aa

Il test genetico per i ricongiungimenti familiari sospetti previsto in un emendamento alla legge sull’immigrazione francese ha riunito migliaia di persone in protesta. A Parigi, intellettuali, artisti, uomini politici, di destra e di sinistra hanno detto no all’esame del DNA previsto dal governo di Nicolas Sarkozy.

Il provvedimento è stato adottato per ridurre i rischi di frodi, ma ha ricevuto numerose critiche, persino da parte di alcuni ministri. “Molti francesi, molti esponenti religiosi, molti filosofi, politici e cittadini non vogliono arrivare fino a quel punto”, ha detto François Bayrou, presidente del Modem, partito di centro.

“E’ importante che in Francia – dice l’attice Josiane Balasko – non ci sia questo genere di legge. Anche se ci viene detto che ci sono dodici Paesi dove esiste. Ci sono anche Paesi che prevedono la pena di morte, altri che premettono la lapidazione, ma noi non dobbiamo seguire il loro esempio”.

L’emendamento sul test del DNA, che sarebbe a carico del governo, è stato adottato in prima lettura dal Parlamento. Martedì deve passare al vaglio di una commissione mista.