ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Acropoli: 300 reperti lasciano la collina

Lettura in corso:

Acropoli: 300 reperti lasciano la collina

Dimensioni di testo Aa Aa

Le vestigia dell’Acropoli abbandonano dopo 2.500 anni una delle piú celebri colline del mondo. É iniziato stamane il trasferimento di 300 reperti archeologici dal Partenone al nuovo museo ultramoderno progettato dall’architetto svizzero Bernard Tschumi, 400 metri piú in basso. Le autorità greche si sono rassegnate al trasloco convinte dagli esperti che questo sia l’unico modo per conservare statue e frammenti marmorei di inestimabile valore. L’operazione si concluderà solo a fine anno. Per effettuarla sono state utilizzate tre gru gigantesche: i reperti sono passati da una all’altra fino a raggiungere la nuova destinazione.

Il trasferimento è costato alla casse dello stato un milione e 600 mila euro, piú 400 milioni di assicurazione. Ma c‘è un problema: due edifici, uno dei quali in stile Art Deco, ostruiscono la visuale tra il Partenone e il museo. Il governo vorrebbe demolirli, i proprietari hanno ingaggiato una battaglia legale per preservarli. Molte le proteste. Gli esperti sono divisi. Eleni Pordaliou, noto architetto greco, è contraria alla loro distruzione. “Sono parte della nostra storia e stanno benissimo dove sono, tra l’Acropoli e il nuovo museo”.