ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa aperta ai cittadini

Lettura in corso:

L'Europa aperta ai cittadini

Dimensioni di testo Aa Aa

400 cittadini, selezionati a caso nei 27 paesi membri dell’Unione, ospitati all’interno del Parlamento europeo e messi in condizione di discutere tra loro. L’iniziativa, definita “Tomorrow’s Europe” è stata organizzata a Bruxelles dal gruppo di studio Notre Europe guidato da Jacques Delors, ex presidente della Commissione europea.

Il ruolo dell’Unione europea nel mondo; come garantire il benessere economico dei cittadini nel contesto di una concorrenza globale; che cosa vogliono i cittadini dai loro rappresentanti. Questi alcuni dei temi affrontati nel corso del dibattito. I risultati della consultazione saranno presentati in apertura del summit europeo di Lisbona in programma dal 18 al 19 ottobre.

James Fishkin, docente dell’università di Stanford, è il responsabile dell’iniziativa. “É un’occasione di confronto in condizioni ideali, un’occasione per ottenere informazioni corrette, per trovare risposte alle proprie domande, per mettere una vicino all’altro punti di vista diversi, in un contesto in cui sono rappresentati 27 paesi e 23 lingue. Mettere tutte queste persone insieme, all’interno del Parlamento, consente loro davvero di capirsi. Prima non era mai successo.”

In base a un recente sondaggio l’87,9% degli europei non ha mai discusso dell’Unione con cittadini di altri stati membri. Questa è l’occasione giusta.